Archivi mensili: Dicembre 2017


Le rime di Remo “Il Poeta” anno 2017

Per il pranzo sociale, ognuno sempre solidale

Ci si trova a “i Chiari” in quel di Pozzuolo, dove di donne ce n’è uno stuolo.

 

Non si apprezza mai pienamente

La gioia di correre liberamente

Quanto nel momento che si è in stazione

Per un incidente che osta la deambulazione.

Il runner è il nuovo esploratore in città, senza freno

In quanto c’è un contatto certo con il terreno

E può scattare foto con gli occhi

Senza che di calare il ritmo gli tocchi.

Egli è il migliore tramite tra il povero pedone

E l’autista che in genere nutre ammirazione

E magari sta più di prima attento

Anche ad un pedestre attraversamento.

Mentre si rigenera il runner ammira gli scenari

Che la natura ci regala con tanti particolari

Ed è il caso di dire che si diventa di sé farmacista

Sia che si corra sulla dura strada che sulla dolce pista.

Nella gloriosa Filippide dove c’è solo un gran capitano

Che risponde al nome di Giovanni Farano

Figurano iscritti 170 atleti tra grandi e piccini,

per cui non ancora un millepiedi, ma ci siamo vicini.

Non vedo l’ora di riprendere le mie corse

Anche se all’inizio lascerò molto in forse

Lo spettatore che non sarà convinto

Che il mio incedere sia o no innanzi spinto.

Si sa che chiunque si accinge ad essere podista

Fortifica e ritempera il fisico, così che mista

Alla voglia di un sempre maggior movimento

Nasce la necessità di misurarsi in leale cimento.

Ci sono nomi storici che sono trascinatori

Nel ns. gruppo, ma anche sui nuovi i riflettori

Si puntano volentieri per mettere in risalto

Le loro qualità nel dare ai primi posti l’assalto.

Nel nominare Risini che ha compiuto 588 gare

Non voglio affatto nessun altro dimenticare,

ma per es. come si può tacere di Pellegrini, Guerrieri, Van Der Male

 per i quali trovatemi, se vi riesce uno tale e quale.

Adesso chiudo questo povero rimare con la richiesta

Di un plauso ed un brindisi a future nuove gesta

Con la certezza che il nostro gruppo sportivo

Sia sempre più atleticamente performante e vivo.

 

 

                                                                                                                     Remo Ascanio, dicembre 2017